“Acque Sconosciute”: a Venezia un Cinema Galleggiante per ripensare la città a partire dalla laguna.

Il Cinema Galleggiante, un’idea di Edoardo Aruta e Paolo Rosso (Microclima) in collaborazione con Ocean Space / TBA21-Academy, Pentagram Stiftung e Palazzo Grassi - Punta della Dogana - Pinault Collection, prevede una serie di proiezioni filmiche su una piattaforma galleggiante, posizionata nel mezzo della laguna, nella secca retrostante l’isola della Giudecca all’altezza del canale di Sant’Eufemia. Il programma avrà luogo dal 27 agosto al 5 settembre 2020, a partire dalle ore 19.00. Gli spettatori potranno assistere alla programmazione dalle proprie imbarcazioni o da una piattaforma galleggiante pensata per il pubblico senza barca, diviso in nuclei familiari rispettando le distanze di sicurezza, previa prenotazione gratuita.

Oltre alla collaborazione con gli enti partner, il Cinema Galleggiante si compone dei contributi di numerose istituzioni. Tra le realtà storiche troviamo CollezionePeggy Guggenheim,Fondazione Querini Stampalia, Fondazione Musei Civici di Venezia - Museo Fortuny, Fondazione Luigi Nono, Università Iuav di Venezia. Tra le realtà più giovani About, Awai, DH Office, Festival dei Matti, Galleria Alma Zevi, Galleria Michela Rizzo, Ginko Film,Laguna B & We Are Here Venice, Spazio Punch e V.E.R-V. Sono inoltre presenti collaborazioni nazionali e internazionali che con Venezia hanno un legame solido: Casa Capra (Schio, VI), Dolomiti Contemporanee (Erto, PN - Borca di Cadore, BL), Lo Schermo dell’Arte (Firenze) e Magazzino Italian Art (New York, USA).

Maggiori informazioni al sito ufficiale www.cinemagalleggiante.it